Archivio per novembre 2008

Penne gratinate al cavolfiore   10 comments

Ero un po’ indecisa su cosa postarvi oggi… poi ho pensato che non potevo resistere e dovevo postare la prima delle ricette che ho preparato per partecipare alla raccolta

Ecchecavolo! La raccolta di Antonella

Ecchecavolo! La raccolta di Antonella

 Ingredienti – per due persone

Un piccolo cavolfiore, magari verde che un po’ di colore fa sempre bene
200 g di penne (non guardate che io avevo due avanzi di pasta da finire 😉 )
Besciamella (secondo questa ricetta)
Fontina grattuggiata
Noce moscata
Olio, sale, pepe

Preparazione

Pulite il cavolfiore, dividetelo in cimette e sciacquatelo sotto abbondante acqua corrente.

Scaldate due cucchiai di olio in una padella.

Aggiungete il cavolfiore, fatelo rosolare, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, salatelo e lasciatelo cuocere a fuoco basso.

Quando avrà raggiunto la consistenza che preferite, toglietelo dal fuoco e lasciatelo da parte.

Preparate la besciamella (o prendete quella pronta che va bene lo stesso).

Cuocete la pasta, scolatela e passtela in una terrina, mescolandola con la besciamella.

Aggiuntete il cavolfiore e mescolate delicatamente per non rompere le cimette.

Trasferite in una teglia e aggiungete la fontina grattuggiata e una macinata di pepe e noce moscata.

Gratinate in forno fino a quando non si sarà formata la crostina e poi… mangiatela!!

Buon appetito 😉 e buona raccolta a tutti!

Annunci

Pubblicato novembre 30, 2008 da irishfairy in Preparazioni di base, Primi Piatti, Raccolte & Concorsi

Taggato con ,

Spaghetti con le triglie   1 comment

Va bene, nella foto sono linguine… 😉

Ingredienti – per un… affamato

200 g di filetti di triglie
150 g di linguine
200 g di polpa di pomodoro
Prezzemolo, peperoncino
Olio, aglio, sale
Vino bianco

Preparazione

Sciacquare i filetti di triglia e ascuigarli su carta assorbente.

Far rosolare un paio di spicchi d’aglio in due cucchiai di olio caldo.

Mettere i filetti di triglia a rosolare.

Rosolarli su entrambi i lati e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco.

Aggiungere la polpa di pomodoro.

Coprire uniformemente il pesce e aggiustare di sale; aggiungere il prezzemolo e il peperoncino.

Lasciar cuocere coperto per qualche minuto, senza mescolare per non rompere i filetti. Cuocere la pasta, scolarla e passarla nel sugo.

Mescolare per bene e servire, aggiungendo un filo di olio a crudo.

🙂 perdonate l’assenza… è stata una settimana lavorativamente intensa! Ora vado a farmi un giro tra le vostre ricette!!!

Pubblicato novembre 28, 2008 da irishfairy in Primi Piatti

Taggato con

Linguine con gamberi e pesto   8 comments

Ingredienti

80 g di linguine
200 g di code di gambero (anche surgelate)
1 cucchiaio di pesto
1 scalogno piccolo
Olio, pepe, sale

Preparazione

Sgusciare i gamberi e lavarli sotto l’acqua corrente. Asciugarli e tenerli da parte.

Preparare un trito di scalogno e metterlo a rosolare in una pentola con due cucchiai di olio caldo.

Aggiungere i gamberi e farli saltare.

Sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciar cuocere per 5/6 minuti. Spegnere e mettere a cuocere la pasta.

Scolare la pasta (tenendo da parte due cucchiai di acqua di cottura), unirla ai gamberi e aggiungere un bel cucchiaio di pesto.

Amalgamare tutto…

… e servire con una spolverata di pepe fresco.

Buon appetito!!

Pubblicato novembre 23, 2008 da irishfairy in Primi Piatti

Taggato con ,

Risotto al belcot e rosmarino   4 comments

Il belcot (o belecot, bel e cot, ecc…) è un insaccato tipico della zona di Russi, in provincia di Ravenna. Da mangiare cotto, è paragonabile al cotechino, ma a me piace di più perchè è meno grasso e ha una grana molto più fine. Questa è una riciclo ricetta, comoda per i futuri giorni di festa.

Ingredienti – per due persone

200 g di riso Carnaroli
5 fette di belcot (sostituibile con cotechino, zampone…)
1 l di brodo leggero
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
1 scalogno
Olio, pepe
Burro e parmigiano reggiano per mantecare
2 rametti di Rosmarino

Preparazione

Tagliate il belcot in cubetti da circa mezzo cm di lato.

In una pentola fate scaldare pochissimo olio; quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno e fatelo stufare con un cucchiaio di brodo se dovesse attaccare troppo.

Aggiungete il belcot e mescolate, amalgamando con lo scalogno per un paio di minuti.

Aggiungete il riso e fatelo tostare.

Quando i chicchi saranno trasparenti e lucidi, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.

Quando sarà evaporato il vino, cominciate ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, seguendo la regola di sempre (a ripassare nei post precedenti!!!).

A cottura ultimata, spegnete il fuoco, aggiungete un cucchiaino scarso di burro e abbondante parmigiano. Mescolare con una certa decisione per ottenere una perfetta mantecatura.

Servire con abbondante rosmarino fresco e una bella macinata di pepe nero.

Buon appetito!

Pubblicato novembre 18, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con , ,

La calamarata   11 comments

La vera “calamarata” prevede un sugo a base di calamari, appunto. Ma mi sono scoperta piuttosto indifferente al calamaro preferendogli, di gran lunga, la seppia… in fondo sono parenti stretti. Per cui, ecco la nostra versione della calamarata.

Ingredienti – per due persone

200 g di pasta formato (appunto) calamarata
200 g di seppioline
400 g di polpa di pomodoro
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
Vino bianco
Aglio, sale, olio, peperoncino, prezzemolo

Preparazione

Lavate accuratamente le seppioline, anche se il mio consiglio è di prendere quelle già pulite… porzionate eventualmente quelle più grosse, perchè abbiano più o meno tutte la stessa dimensione.

Fate scaldare il wok. Quando sarà caldo mettete l’ olio fate rosolare l’aglio.

Aggiungete le seppioline e lasciatele cuocere per qualche minuto, in modo che facciano l’acqua, a fuoco “vivace” (mi ha sempre fatto un sacco ridere questa espressione 😀 !!).

Quando si saranno ridotte di dimensione, sfumare con mezzo mestolo di vino bianco.

Fate evaporare e aggiungere la polpa e il concentrato di pomodoro e amalgamate per bene. Abbassate il fuoco.

Fate cuocere fino a raggiungere la consistenza che preferite: per dare un’idea, io ho fatto cuocere per mezz’ora perchè erano seppie piccine. Aggiungete peperoncino e prezzemolo.

Amalgamate e fate addensare ancora per una decina di minuti. Spegnete e cuocete la pasta. Quando sarà cotta, scolarla e passarla nel sugo.

Fatela saltare a fuoco medio alto per due minuti e servire subito.

Vi piace? Se qualcuno ha sperimentato altre “calamarate” mi lasci un commento… è un formato di pasta che mi piace molto e vorrei sperimentare anche io…

Pubblicato novembre 16, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con ,

Insalata di polipo   8 comments

Ingredienti – per due persone

Un polipo da circa 800 g (in cottura, diventerà la metà di peso)
4 patate della stessa grandezza
70 g di olive
Prezzemolo tritato
Olio extravergine di oliva, sale e pepe

NB: come antipasto, queste dosi bastano per sei persone.

Preparazione

Far bollire il polipo (calcolate un’ora dal bollore per ogni chilo di polipo). Quando sarà cotto, pulitelo (da occhi, becco… ma secondo me li vendono quasi tutti già puliti…). Se volete spellarlo, fatelo raffreddae nell’acqua (cosa che credo farò la prossima volta…).

Contemporaneamente al polipo, cuocete le patate (sono tantissime in foto, ma mi servivano anche per fare altro!).

Cubettate il polipo in pezzi della grandezza che preferite e trasferitelo in una ciotola capiente.

Cubettate anche le patate e aggiungete al polipo.

Aggiungete le olive, tagliate a rondelle (preferite le nere, creano un miglior effetto cromatico).

Spolverate con una bella macinata di pepe nero fresco e abbondante prezzemolo.

Servite, condendo con un buon olio extravergine di oliva (tra l’altro… è il periodo del novello ma mica solo per il vino!).

Et voilà… ricetta di famiglia perchè mia mamma mi ha assistito nel domare il polipo in pentola…

Pubblicato novembre 12, 2008 da irishfairy in Antipasti, Ricette di Famiglia, Secondi Piatti

Taggato con , ,

Penne salsiccia & peperoni   10 comments

Ricetta suggeritami da un mio collega che abbiamo provato e che probabilmente rifaremo.

Ingredienti – per due persone

150 g di salsiccia
1 peperone rosso
200 ml di panna da cucina (magari vegetale)
Olio, sale, pepe
Parmigiano reggiano

Preparazione

Sbriciolate la salsiccia in piccoli bocconcini tutti della stessa misura.

Lavate un peperone, spellatelo* e riducetelo a filetti. Fatelo saltare in una padella con un filo di olio caldo, aggiungendo un po’ di acqua se dovesse seccarsi troppo.

Quando il peperone sarà morbido, aggiungete la salsiccia e amalgamate bene il tutto.

Fate cuocere per un quarto d’ora e aggiustate di sale.

Spegnete e lasciate riposare. Il sugo non deve essre troppo asciutto… nel frattempo mettete a cuocere la pasta. Quando sarà pronta, scolatela e aggiungetela al sugo.

Accendete il fornello, aggiungete la panna e fate saltare per un paio di minuti a fuoco vivace, mescolando accuratamente.

Servite con una spolverata di pepe e parmigiano reggiano.

Grazie a Daniele per la sua ricetta!

* Il peperone si può spellare velocementissimamente con un pelapatate… 🙂 non si finisce mai di imparare!

Pubblicato novembre 9, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con , ,