Insalata di polipo   8 comments

Ingredienti – per due persone

Un polipo da circa 800 g (in cottura, diventerà la metà di peso)
4 patate della stessa grandezza
70 g di olive
Prezzemolo tritato
Olio extravergine di oliva, sale e pepe

NB: come antipasto, queste dosi bastano per sei persone.

Preparazione

Far bollire il polipo (calcolate un’ora dal bollore per ogni chilo di polipo). Quando sarà cotto, pulitelo (da occhi, becco… ma secondo me li vendono quasi tutti già puliti…). Se volete spellarlo, fatelo raffreddae nell’acqua (cosa che credo farò la prossima volta…).

Contemporaneamente al polipo, cuocete le patate (sono tantissime in foto, ma mi servivano anche per fare altro!).

Cubettate il polipo in pezzi della grandezza che preferite e trasferitelo in una ciotola capiente.

Cubettate anche le patate e aggiungete al polipo.

Aggiungete le olive, tagliate a rondelle (preferite le nere, creano un miglior effetto cromatico).

Spolverate con una bella macinata di pepe nero fresco e abbondante prezzemolo.

Servite, condendo con un buon olio extravergine di oliva (tra l’altro… è il periodo del novello ma mica solo per il vino!).

Et voilà… ricetta di famiglia perchè mia mamma mi ha assistito nel domare il polipo in pentola…

Annunci

Pubblicato novembre 12, 2008 da irishfairy in Antipasti, Ricette di Famiglia, Secondi Piatti

Taggato con , ,

8 risposte a “Insalata di polipo

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Questo piatto è una delle nostre chimere…vorremmo farlo da sempre ma non ci capita mai l’occasione…
    un bacione

  2. Ciao!
    Era da un pò che non passavo a vedere che belle ricette avevi preparato, complimenti!
    Poi io adoro l’insalata di polipo, brava brava brava!
    Le foto sono davvero belle! 😀

  3. Bravissima come sempre…e poi il polipo lo adoro!!!
    Ciao e buona giornata

  4. ♥ Manu e Silvia ♥ anche per me è stato una chimera per anni… poi un giorno mi sono decisa a farlo senza nessuna occasione precisa… merita!

    ♣ Alberto ♣ grazie grazie grazie… e ben tornato nella mia cucina!!

    ♥ Manuela ♥ anche io lo adoro!!

    Un abbraccio a tutti

    ♥Ali♥

  5. ciao carissima, ci stiamo scrivendo in tempo reale! che bello! devo provare a cucinare il polpo. mi spaventa l’idea di ritrovarmelo nel piatto duro e fibroso. seguirò i tuoi consigli.
    buona notte anche a te
    CookingMama

  6. Mamma mia che buona cosa hai fatto! Io da buona montanara, lo cucino raramente, ma quelle poche volte ho seguito il rito scaramantico del tappo di sughero nell’acqua…. sarà o non sarà, però il polpo mi è venuto sempre tenerissimo 🙂 …. Però le olive per me sono una novità, dovrò provarle prima o poi .

  7. Cielo, sono curiosa… cos’è questa storia del tappo di sughero?

  8. Non so chi, non so quando, mi disse che per mantenere tenero il polpo, bisogna mettere un tappo di sughero nell’acqua e lasciarcelo per tutto il tempo della cottura. Siccome non ho mai provato a farlo senza, non posso dire se sia una bufala o meno… però a me il polpo è sempre rimasto tenerello tenerello. Buon fine settimana 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: