La calamarata   11 comments

La vera “calamarata” prevede un sugo a base di calamari, appunto. Ma mi sono scoperta piuttosto indifferente al calamaro preferendogli, di gran lunga, la seppia… in fondo sono parenti stretti. Per cui, ecco la nostra versione della calamarata.

Ingredienti – per due persone

200 g di pasta formato (appunto) calamarata
200 g di seppioline
400 g di polpa di pomodoro
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
Vino bianco
Aglio, sale, olio, peperoncino, prezzemolo

Preparazione

Lavate accuratamente le seppioline, anche se il mio consiglio è di prendere quelle già pulite… porzionate eventualmente quelle più grosse, perchè abbiano più o meno tutte la stessa dimensione.

Fate scaldare il wok. Quando sarà caldo mettete l’ olio fate rosolare l’aglio.

Aggiungete le seppioline e lasciatele cuocere per qualche minuto, in modo che facciano l’acqua, a fuoco “vivace” (mi ha sempre fatto un sacco ridere questa espressione 😀 !!).

Quando si saranno ridotte di dimensione, sfumare con mezzo mestolo di vino bianco.

Fate evaporare e aggiungere la polpa e il concentrato di pomodoro e amalgamate per bene. Abbassate il fuoco.

Fate cuocere fino a raggiungere la consistenza che preferite: per dare un’idea, io ho fatto cuocere per mezz’ora perchè erano seppie piccine. Aggiungete peperoncino e prezzemolo.

Amalgamate e fate addensare ancora per una decina di minuti. Spegnete e cuocete la pasta. Quando sarà cotta, scolarla e passarla nel sugo.

Fatela saltare a fuoco medio alto per due minuti e servire subito.

Vi piace? Se qualcuno ha sperimentato altre “calamarate” mi lasci un commento… è un formato di pasta che mi piace molto e vorrei sperimentare anche io…

Annunci

Pubblicato novembre 16, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con ,

11 risposte a “La calamarata

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. mmm che aspetto succulento.. anche io adoro la calamarata.
    Un baciotto

  2. Che meraviglia di pastaaaaa 😛
    Fai delle ricette sempre spettacolari 😛
    Un bacione

  3. Buonissima!! noi adoriamo il pesce, ma non ci siamo mai cimentate in questa ricettina!!
    baci

  4. 🙂 grazie!

  5. L’ho mangiata una volta sola ed era buona, ma questa…. questa….. (sospiro) …. Che fame ragazza mia! 🙂

  6. non conosco il prodotto che dici ma il cotechino si enon sapevo si potesse utilizzare per il risotto, una bella idea ci proverò, complimenti per le spiegazioni

  7. Grazie Gunther… credo che questo commento sia finito nel post sbagliato :)… comunque se mai proverai a fare il risotto in questione fammi sapere cosa ne pensi!

  8. La calamarata va benissimo sia con le seppioline che con i calamari, e fatta in questo modo va bene. Se mi permetti di dare degli accorgimenti potrbbe migliorare visto che la cucina e anche inventiva. Non aggiungerei la passata di pomodoro perchè altera il colore e da un gusto più forte, aggiungerei delle ulive di gaeta, ed dei semi di finocchietto, danno un aroma e un profumo particolare, va solo mangiata e buon APPETITO…….. PROVATELA E POI MI DIRETE……..

  9. volete provarla questa calamarata………………….”’

  10. volete provarla questa calamarata………..ciao.. ciao

  11. ….io la faccio aggiungendo un goccio di panna, qualche aggiuga e del finocchietto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: