Fasolari al vino bianco   7 comments

Ingredienti – per due persone

500 g di fasolari
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
Prezzemolo
Aglio, olio, pepe

Sale grosso

Preparazione

Lasciate i fasolari a mollo in acqua salata per circa 4 ore, cambiando l’acqua sovente. Quindi scolateli e raschiate il guscio, se serve.

Quindi aprite i fasolari con la punta di un coltellino e sciacquateli accuratamente per eliminare bene la sabbia (ne sono pieni…).

Scaldate tre o quattro cucchiai di olio nel wok e fate rosolare l’aglio.

Aggiungete i fasolari.

Coprite la pentola e lasciateli aprire. Quando saranno aperti (ci vorranno 5/10 minuti), aggiugete il vino e alzate la fiamma.

Lasciate evaporare il vino per un paio di minuti quindi spolverate con abbondante prezzemolo.

Aggiungete una macinata di pepe… et voilà, servire con il fondo di cottura.

Se non siete sicuri di aver pulito per bene i fasolari prima della cottura è meglio filtrare il fondo con una garza a maglie molto strette… e un’altra cosa…

…ma avevate notato la dimensione?! ^_^

Annunci

Pubblicato marzo 1, 2009 da irishfairy in Antipasti, Secondi Piatti

Taggato con ,

7 risposte a “Fasolari al vino bianco

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Che bella ricetta!
    Come piacciono a me, semplici semplici e gustose.
    Dove quello che conta è DAVVERO la bontà degli ingredienti!
    Se solo trovassi un pescivendolo decente vicino a dove lavoro!
    Quello che c’è ha delle cose superlative…. ma sembra un gioielliere!
    Comunque, è sempre un piacere leggerti!
    nasinasiconlelische

  2. questi fasolari sono una magnificenza mi hai fatto venire una voglia….. ma che bontà un bacio

  3. Hei ma sono giganti!!! chissà che mega mangiata!
    Bravissima come sempre!
    Bacioni e buona serata

  4. Belli davvero, anzi spettacolari per la loro grandezza…..e bontà!!!
    baciiiiii

  5. La montanara che è in me è terribilmente invidiosa di tutto ciò 🙂

  6. Che ricetta da favola! Sono bellissimi e giganti questi fasolari….ma li apri prima di cuocerli? Come fai?
    Buona serata Luisa

    • Eh, ci vuole un po’ di pazienza… il principio è lo stesso delle ostriche, infatti ho usato un coltellino apposta e, piano piano, lo inserisci tra i due gusci e sforzi… basta aprirli in modo che scorra dentro dell’acqua, è sufficiente 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: