Archivio per settembre 2008

(Un italianissimo) Pollo al curry   5 comments

Versione personale del tradizionale pollo al curry. La preferita di Emanuele.

Ingredienti – per un moroso affamato

200 g di pollo
Farina
Olio
Mezzo cucchiaino di curry in polvere
Sale
Vino bianco

Preparazione

Tagliare il pollo a bocconcini, infarinarlo e farlo rosolare in una padella con olio caldo.

Rosolarlo per bene e sfumare con vino bianco. Aggiungere il curry e salare.

Mescolare accuratamente e aggiungere mezzo mestolo di brodo.

Lasciar cuocere finchè il fondo di cottura non si sarà addensato.

Servire con verdure al forno (prossimamente…).

Enjoy!

Annunci

Pubblicato settembre 30, 2008 da irishfairy in Ricette Internazionali, Secondi Piatti

Taggato con ,

Filetto al marsala (di Pellegrino Artusi)   Leave a comment

Ingredienti

1 fetta di filetto a testa
Due scalogni
Un cucchiaino di burro
Mezza tazzina da caffè di marsala secco

Preparazione

“La carne del filetto è la più tenera…”

“Con una cipolla di mediocre grandezza tagliata a fette sottili, insieme ad un pezzo di burro…”

“Mettetelo sul fuoco; conditelo poco con sale e pepe…”

“Quando sarà rosolato da tutte le parti e consumata la cipolla, lasciatelo prendere colore e poi bagnatelo con tre dita di marsala…”.

Togliete il filetto dal fuoco (NdA).

“Fate bollire il sugo, ma lentamente… mandatelo in tavola ristretto, ma non denso…”

Con la gentile collaborazione de “La Scienza in cucina e l’Arte di mangiare bene” di Pellegrino Artusi, vi auguro…

… Buon appetito!

Pubblicato settembre 29, 2008 da irishfairy in Pellegrino Artusi, Secondi Piatti

Taggato con ,

Risotto al Taleggio di capra e timo   1 comment

Per prima cosa, scusate l’assenza ma ho dovuto formattare il mio pc per ben due volte in una sola settimana. Nel frattempo, va da se, ho cucinato tanto… così adesso posto arretrati su arretrati…

Festa dell’Uva a Riolo Terme e quindi si va per banchetti di prodotti tipici finchè non si trova qualcosa di particolare come il Taleggio di capra. Il consorzio del Taleggio probabilmente si starà facendo venire una crisi isterica per chi osa plagiare tale nome ma… tant’è!

Ingredienti – per 2 persone

3 fette di un cm di spessore di Taleggio (DOP o di capra, quello che volete)
200 g di riso Carnaroli
1 l di brodo di carne leggero
2 scalogni, vino bianco secco
Olio, pepe, timo

Preparazione

In una pentola fare scaldare un filo di olio. Quando sarà caldo, aggiungete lo scalogno finemente tritato e laciatelo appassire, aggiungendo un cucchiaio di brodo se dovesse scurirsi troppo.

Aggiungete quindi il riso e fatelo tostare a fiamma vivace. Quando sarà diventato lucido…

… sfumate con un mestolino di vino bianco secco e lasciate evaporare.

Quando sarà evaporato il vino, iniziate ad aggiungere il brodo caldo, un mestolo alla volta solo quando il precedente sarà completamente assorbito.

Nel frattempo, cubettate il taleggio e mettetelo in “ammollo” con pochissimo latte (una tazzina da caffè sarà più che sufficiente).

A cottura ultimata del riso, toglietelo dalla fiamma e aggiungete i cubetti di taleggio e una noce di burro (facoltativa, io non l’ho messa).

Mescolate energicamente per far fondere il formaggio, in modo da mantecare il risotto per bene. Non rimettetelo sulla fiamma. Servite subito…

… spolverizzando con pepe fresco e abbondante timo.

Buon appetito a voi e ben tornata a me!!!

English please here.

Pubblicato settembre 28, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con , ,

Risotto ai porcini   5 comments

Ingredienti – per due persone:

200 g di riso Carnaroli
50 g di porcini essiccati
1 litro di brodo di verdura
Due scalogni, vino bianco
Olio, burro, parmigiano, pepe

Preparazione

Far rosolare lo scalogno in una pentola antiaderente con un filo d’olio, fino a quando non sarà trasparente. Se dovesse scaldarsi troppo, aggiungete un cucchiaio di brodo.

Aggiungere il riso e farlo tostare.

Quando il riso sarà trasparente e lucido, sfumare con un mezzo bicchiere di vino bianco e lasciar evaporare.

Nel frattempo, mettere in ammollo in acqua calda i porcini essiccati.

Quando l’alcool del vino sarà evaporato del tutto, iniziare ad aggiungere brodo caldo, un mestolo alla volta finchè il precedente non è stato completamente assorbito.

Il riso deve cuocere indicativamente una ventina di minuti (molto dipende dalla varietà).
Trascorsi 15 minuti, scolare i procini, strizzarli per bene e aggiungerli e completare la cottura normalmente.

Amalgamare bene il tutto.

Togliere dal fuoco e mantecare con una noce di burro e parmigiano grattuggiato. Mescolare il tutto con una certa decisione.

Servire con una spolverata di pepe fresco.

Buon appetito!!

Pubblicato settembre 17, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette di Famiglia

Taggato con ,

La carbonara (e un’interessante variante)   5 comments

A me piace pensare che l’invenzione della carbonara si debba ad un cuoco che prese parte alla carboneria. Vi propongo la classica carbonara con una variante che a noi piace tantissimo.

Ingredienti – per due persone

200 g di sedanini corti (il classico spaghetto dopo un po’ viene anche a noia, eh?!)
2 uova molto fresche
2 cucchiai di pecorino grattuggiato
100 g di pancetta o guanciale
Pepe abbondante

Per l’interessante variante: tre zucchine piccole

Preparazione

Rosolare la pancetta in una capiente padella.

Quando la pancetta avrà una colorazione uniforme, aggiungere le zucchine (naturalmente se volete la carbonara classica, saltate questo passaggio!).

Far cuocere il sugo fino a che le zucchine non avranno raggiunto la consistenza desiderata e spegnere il fuoco.

In una ciotola, sgusciare le uova, aggiungere il pecorino, un pizzico di sale (ma proprio piccolo) e abbondante pepe.

Amalgamare il tutto fino a raggiungere la consistenza di una crema. Se risultasse troppo liquido, aggiungere altro pecorino.

Far cuocere la pasta e quando sarà pronta, unirla alla pancetta e versare il composto di uova e pecorino.

Mescolare accuratamente. Il calore della pasta dovrebbe essere sufficiente per “cuocere” il sugo che dovrà leggermente solidificare ma non rapprendere (per intenderci, non sono uova strapazzate). Nel caso, passatela sul fornello per pochi secondi.

Buon appetito… e per farvi un giro: Pasta alla carbonara.

Pubblicato settembre 16, 2008 da irishfairy in Primi Piatti, Ricette Regionali

Taggato con , , ,

Melanzane a funghetto   3 comments

Questo piatto mi giunge direttamente da Napoli, dalla quella preziosa fonte di ricette quale è la mia collega Consiglia.

Ingredienti

300 g di melanzane
3 pomodori tipo San Marzano maturi
Olio per friggere
Olio extravergine, aglio, sale, peperoncino
Basilico fresco

Facoltativo: rosmarino

Preparazione

Cubettare le melanzane ed, eventualmente, cospargerle di sale, coprirle con un piatto e lasciarle riposare per mezz’ora in modo che facciano l’acqua.

Trascorsa mezz’ora circa, lavare le melanzane e asciugarle con abbondante carta da cucina.
Scaldare quindi l’olio per friggere, con l’aggiunta di un cucchiaio di aghi di rosmarino essiccati.

Mettere le melanzane a friggere, a fiamma prima vivace e poi medio-bassa.

Qua ci vuole una precisazione: su diretto suggerimento, ho protratto la frittura in modo da avere delle melanzane ben croccanti… e colorate. Aveva ragione la mia collega, non sanno per niente di bruciato come invece potrebbe sembrare. Provate, poi mi direte.

Nulla vieta comunque di scegliere il grado di cottura che si preferisce.
Sgocciolate le melanzane dall’olio in eccesso e tenetele da parte.

Preparare quindi i pomodori, lavandoli accuratamente e cubettandoli in pezzi abbastanza grossi.

Fate scaldare olio extravergine in una padella di adeguate dimensioni (dovrà contenere anche le melanzane) e fate soffriggere uno spicchio di aglio. Quindi aggiungete i pomodori e fateli saltare con sale, peperoncino e basilico fresco.

Fate cuocere pochi minuti e aggiungere le melanzane.

Amalgamare bene il tutto e divorare in tempi brevi 🙂 .

Buonissime!!!

Pubblicato settembre 14, 2008 da irishfairy in Contorni, Ricette Regionali

Taggato con ,

Lonzino di maiale al limone   2 comments

Ingredienti – per due persone

300 g di fette di lonza di maiale (spessore da scaloppina, al massimo 0.5 cm)
Il succo di mezzo limone
Prezzemolo
Olio, sale, pepe
Farina

Preparazione

Pulite per bene le fette di lonza e infarinatele abbondantemente.

In una padella, fate scaldare l’olio e, una volta a temperatura, iniziate a cuocere le fette di lonza.

Lasciatele cuocere 2/3 minuti per lato e sfumate con il succo di limone filtrato, esattamente come se fosse vino bianco.

Alzate la fiamma e aggiungete il prezzemolo tritato finemente (o anche quello surgelato va bene).

Fate ridurre il succo di limone, spolverando il lonzino con abbondante pepe e salando secondo i vostri gusti (con sale fino, ovviamente).

Et voilà.

Da servire con… melanzane a funghetto (prossimamente…).

Pubblicato settembre 13, 2008 da irishfairy in Secondi Piatti

Taggato con ,